Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Ghezzi
Ecco "Le chien dequeulasse est mort", di Eintein, un mediometraggio polacco del 1920 d.C.
"Le chien dequeulasse est mort" si propone come un gelido ritratto di un sintetismo utopistico. Appare come una raccolta sofferente di sequenze di immagini.
Bisogna dire che penso che Dutsoix non sia in torto quando afferma che il capolavoro di Eintein sia soltanto un'esibizione di stile registico attraverso uno sfoggio ridondante di introspezioni prolattiche, e basta.
Forse ci si accorge che in un ambiente di ascensione derivato da precessioni causa-effetto conformiste, e indubbiamente sequenziali, il contenuto emozionale potrebbe riscoprirsi metroconformisticamente.
In una circostanza di catarsi derivata da casualita' godardiane, il protagonista si potrebbe reinventare indubbiamente pretergodardianamente, raccontando del senso del bigottismo e dell'inutilita' dell'ancien regime rispetto alle citazioni di Godard.
Ritengo che Bodlard non abbia ragione quando insinua che "Le chien dequeulasse est mort" sia una raccolta di presenze sceniche.
GRAMMAR INFO
titleGhezzi Simulator
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusrefinable
topiccinematography
audiencechi ha visto almeno una volta La Corazzata Potemkin
thankssi ringrazia Beppo per l'idea
created27/07/2004
sourceita/ghezzi.grm
embed (beta)