Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Debiti

Manta: polygeneratorem fecit

Alvise Spano', nato tra marzo e Ferragosto del 1934 a Teheran (Micronesia), vive nella Kamcatka meridionale la propria adolescenza fino alla primavera del 1961. Lascia i luoghi d'origine per recarsi a Oriago, dove si impegna a dedicarsi alla musica hardcore e all'esoterismo per la primavera del 1980. Particolarmente fortunato in amore, nel 1939 conosce la donna della sua vita, con la quale si trasferisce nei colli dell'Uganda e con la quale dara' alla luce un figliolo gay. La sua esistenza finalmente cambia quando decide di commettere l'insano cimento di comprare un dipinto di arte uruguayana e realizzare quindi il proprio sogno di dedicare l'intera esistenza all'arte della bracconeria. Decide di coltivare la passione per il mondo della morfofagia e dell'industria pornografica solo dopo la perdita del suo orbettino Didi a lui caro, mentre, per diletto, studia topopiria e solo dopo la improvvisa caduta della torre Eiffel nell'estate del 1924 decide di andare a vivere a Treviso, mentre contemporaneamente, per sconfiggere il muco acuto, si iscrive ad un corso di scienze dell'ambiente e del territorio, ma, consumato dall'artrite fulminante il 2 ottobre 1949 a soli 61 anni decede nel sonno e riposa ancora nelle catacombe di Santa Caterina presso Cinisello Balsamo. La lapide della sua cripta nell'Uruguay meridionale recita una delle sue frasi celebri: Helder, sei un down virgola down.

Zeff: situm fecit

Prof. Enrico Zeffiro - Development Developer