Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Melissa P.
Improvvisamente sento 6 bocche penetrare il Mistero e mi rendo conto che Pierernesto si e' unito a noi. "Anvedi, se sei mai stronza!" Mi urlano. "Parla e basta" Ho detto io.
Ho guardato Helder. Mi penso spogliata, nuda, e zoccola. Helder, con la sua testa, mi tocca le mie cosce: "Li mortacci, sembri porca!" Mormora: la sua carrucola mi saggia le mie cosce.
Helder mi guarda in modo mordace, posso notarlo da molte cose: il dito mignolo, la lingua, ma soprattutto il suo dito medio.
Helder, con la sua barba, mi sfiora le mie cosce: "Che belle tette. Posso penetrare?" Mi dice, e io sono sdraiata, e maiala: la sua sigaretta mi sfiora il mio seno.
All'improvviso sento 8 nasi strisciarsi contro la mia intimita' e mi rendo conto che anche Carmelo si e' unito a me e a Helder. "Sticazzi, che belle tette. Posso penetrare?" Mi urlano. "Mordi e basta" Ho detto io.
Mi accorgo che Helder mi guarda in modo spaventato, tenendo in mano il suo cric mi sussurra cose come "Maiala, gnocca, vacca!".
Ho immaginato Helder. Mi guardo: sono legata, bendata, e vacca.
GRAMMAR INFO
titleMelissa P.
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusmature
topicmisc
discfermo restando che a Helder non gliela da'
commentil diario di Melissa P. detto anche il manuale delle giovani mignotte. Noi adepti del Polygen che siamo fichi sappiamo che questo diario e' completamente generabile. L'unica cosa che non possiamo generare e' una raccomandazione da Maurizio "Kiss me Licio" Costanzo.
created28/5/2004
sourceita/melissap.grm
embed (beta)